Pratylenchus minyus su Trifoglio alessandrino in Puglia

  • N. Vovlas
  • F. Lamberti
  • A. Corleto

Abstract

Nel dicembre del 1974, in un campo sperimentale di Trifoglio alessandrino (Trifolium alexandrinum L.) dell'Istituto di Agronomia, e stato notato un deperimento delle piante con sindrome attribuibile a danni da nematodi: chiazze in cui Ie piante presentavano crescita stentata, clorosi ed ingiallimenti delle foglie e carenza di tubercoli radicali (Fig. 1). L'incubazione di radici prelevate in queste aree ha, infatti, rilevato la presenza di cariche elevate di un nematode endoparassita, Pratylenchus minyus Shcr et Allen. Poiche la sintomatologia sopra descritta interessava tutte e quattro Ie varieta (2 italiane e 2 egiziane) messe a confronto, si e pensato utile determinare il grado di infestazione di ciascuna di esse, onde acquisire un orientamento circa l'effetto varietale sulla riproduzione del nematode. In ciascuna parcella dei quattro blocchi sono state, quindi, raccolte aliquote di radici che sono state poi incubate per quattro giorni in boccacci da 1/2 1, tenuti al buio a temperatura ambiente. I dati relativi aIle cariche riferite a 1 g di radici sono stati elaborati statisticamente e Ie medie paragonate tra loro col metodo di Duncan. I risultati esposti nella Tab. I indicano che sulla varieta egiziana Kadrawi il P. minyus si riproduce pili attivamente che sulle altre. Ci sembra interessante notare che Ie cariche pili basse so no state osservate in radici della ¬ępopoJazione locale ¬Ľ.
Published
1976-06-15
Section
Articles